Eataly Roma: 3 eventi gastronomici ad ottobre, per scoprire le specialità della cucina romanesca

con Nessun commento

Eataly cucina romanesca

Se esiste nel Bel Paese un dibattito che non conosce soluzione, questo è di certo quello sul primato culinario tra le regioni d’Italia. Dalla sfoglia dell’Emilia alle forme di cacio sardo, dai tagli di carne toscana alla polenta dolomitica, dalla cima alla punta dello stivale diverse tradizioni culinarie si contendono una corona gastronomica. Roma è certamente una delle più agguerrite “pretendenti al trono” in questa corte così ricca di sapori, profumi e tradizione. E un soggiorno a Roma sarebbe incompleto se non includesse un incontro ravvicinato (e succulento) con i grandi piatti della cucina romanesca. Ma se temete trappole per turisti e cercate garanzia di qualità e autenticità, per assaggiare ciò che Roma ha da mettere sul piatto (letteralmente),

Hotel Trevi ha giusto pronto un menù di eventi da non perdere: tre festival gastronomici, alla scoperta di tipiche specialità capitoline: il supplì, la porchetta e il binomio carbonara/amatriciana. Dal 5 al 28 ottobre, un mese eventi che si terranno in quello che è divenuto, negli ultimi anni, il luogo simbolo dell’italianità a tavola: Eataly. Quest’autunno, Roma diviene anche la capitale del gusto.

Eataly: il regno dell’eccellenza enogastronomica italiana

Eataly è un luogo in cui l’amore per il buon cibo e per la tradizione culinaria italiana viene celebrato in diverse forme. Dei punti vendita sorti in 13 Paesi del Mondo, quello di Roma, aperto nel 2012 presso la stazione di Roma Ostiense, è quello di maggiori dimensioni: 4 piani e oltre 16.000 metri quadrati di stand, banchi e punti di ristoro. Un santuario del sapore dove si possono acquistare prodotti di grande qualità a prezzi abbordabili, mangiare specialità selezionate e perfettamente cucinate o perfino frequentare corsi e seminari, imparando ad apprezzare il cibo in modi più raffinati e consapevoli. È infine una location d’eccellenza che ospita eventi e rassegne enogastronomiche tematiche. Hotel Trevi ha scelto tre appuntamenti imperdibili per i suoi ospiti che volessero dedicare una giornata alla scoperta di una bellezza romana più profana: la buona tavola.

Antipasto: Supplì festival

Dal 26 al 28 ottobre tre giorni dedicati a uno dei protagonisti dello street food romano: il supplì! Per gli amanti del fritto un’occasione imperdibile di assaggiare le varianti proposte dalle migliori realtà gastronomiche della capitale.

Primo: Amatriciana vs Carbonara

Dal 13 al 14 ottobre Eataly diviene terreno di confronto tra due seduttrici che da sempre si contendono l’anima del romano: carbonara ed amatriciana. Unite da un vincolo di guanciale e pecorino stagionato, ma separate da diverse declinazioni: uovo o pomodoro? Fate la vostra scelta. Oppure ignorate ogni  scrupolo e provatele entrambe. Non sempre l’eccesso è un male.

Secondo: festa della porchetta e dei vini del Lazio

In collaborazione con le principali fraschette di Ariccia, che vanta un primato regionale nella produzione di questa specialità, ecco un evento interamente consacrato ad un peccato di gola da veri intenditori: la porchetta. Dal 5 al 7 ottobre: un weekend di possibilità e sfizi per ghiottoni e buone forchette.

Le portate sono imbandite e le date fissate. Scoprire Roma a tavola è un piacere senza prezzo. In casi di sensi di colpa, tenete a mente un noto detto locale: “Pure oggi, la dieta se inizia domani!”